mercoledì 18 luglio 2012

2005, GIURASSICO.

Mentre riordinavo una pila di CD risalenti al giurassico, ho ritrovato queste.
Sono seguiti alcuni momenti di commozione.
La graphic novel di Chicken Little è stata la mia prima vera sfida.
Avevo lavorato in precedenza ad altre graphic ma solo su alcuni step.
Questa invece era tutta mia.
Miei i layouts e mie le matite.
Alle chine la valorosa Cristina Giorgilli.
Ai colori 2 mostri sacri: Giorgio Vallorani e Dario Calabria.
La sceneggiatura era stata adattata nientepopodimenoche da Roberto Recchioni.
Un gruppo di amici (sì, amici, non conoscenti) al lavoro sullo stesso progetto.
Sfoglio le tavole e mi sorprendo per diversi motivi primo fra tutti il fatto che a distanza di 7 anni il lavoro fatto ancora mi piaccia tantissimo.
E a me succede di rado.
Secondo, le matite.
Manuali.
Ecco, mi sa che a furia di usare la cintiq io mica sarei più in grado di replicare quel tratto.
Avrò spaccato 2000 mine 0,3, maledetta mano vanga...
Ho lavorato tutta l'estate sul mio gigantesco tavolo luminoso che dopo 2 ore raggiungeva una temperatura di 100 gradi Celsius, tenendo sotto i gomiti e le mani dei fazzoletti di carta per non trascinarmi dietro la grafite.
Ventilatore piantato a debita distanza per non far volare tutto e mutande slargone.
In quegli anni sviluppai anche i piedi prensili.
Sì perché il megatavololuminoso di cui sopra era inclinato e gli oggetti cadevano a valanga e siccome era anche alto, tutte le volte dovevo scendere dalla sedia e raccoglierli fin quando l'alluce opponibile non è venuto in mio soccorso.
Ora riesco a prendere tutto con i piedi.
Flaviano mi chiama SCIUMMIA, sì, con la U.
Mutazioni fumettistiche.
Ora torno a lavorare.
Oggi si fa Cenerentola.
Cenerentola coi gattini.
Ho già caricato la pistola, messo sulla scrivania una fiala di Belladonna e attaccato una corda al lampadario.
Tra un paio d'ore credo che per sicurezza aprirò anche il gas.

Ovviamente tutte le seguenti immagini sono proprietà della Walt Disney Co.














                                                  Ah, nel caso non l'abbiate mai visto;)






10 commenti:

Valentina ha detto...

sei unica! :D

RRobe ha detto...

Che fatica immane quel lavoro.

Lui ha detto...

che nervi che fai venire.
col quel cazzo di talento che tieni!

Elisa Ferrari ha detto...

Le tavole sono veramente meravigliose!

TSUNAMI ha detto...

@VALE, e meno male.
L'equilibrio del mondo è già così precario.
2 Bette poterebbero la razza umana all'estinzione in 2 mesi.
XD

@Rrobe
Zitto.
Fortunatamente il nostro cervello tende a rimuovere.
Credo che sia una roba tipo quella del parto.
La donna tende a dimenticare il dolore se no cor quasi che farebbe un secondo figlio.
Ecco, uguale.
Altrimenti non si spiega come mai io dopo ne abbia fatte delle altre.

@Lui
Senta lei, badi a come parli sa! E si guardi i talenti suoi!

@Elisa
Grazie:)

Skiribilla ha detto...

E niente, il digitale è comodissimo e abbrevia i tempi e tutto e non si discute.
Però che bella bella bella con l'anima la matita!

Rosa la barbera ha detto...

ahahahah sono meravigliose!mia piccola sciummia!
ma come stai?ti sei ripresa un po'?

giuglio ha detto...

Che meraviglia!
Mozzafiato, una qualità altissima, da vertigini
Leggendo i commenti vedo che è stata un'ammazzata, ma caspiterina! se ne è valsuta la pena
Grazie di cuore delle emozioni

TSUNAMI ha detto...

@Skiri, ti do ragione in pieno.
Però la velocità e la comodità del digitale mi hanno permesso negli ultimi anni di avere una vita e delle relazioni sociali.
XD

@Rosa
Grazie bella:)
Sì dai, piano piano.
;)

@Giuglio
Grazie a te!
:)

Dx ha detto...

Bè, ma cosa vai a ritirare fuori!!!!!!
Mi ricordo i drammi per la cover...bye Dx