venerdì 25 luglio 2008

SOGNI D'ORO...


L'altro giorno vado a casa di un' amica.
Suo figlio sta mettendo i denti...
Piange e urla in modalità antifurto.
Io non ci so fare un granché coi bambini...
Urlano, sbavano, mordono e hanno la tendenza a vomitarmi addosso...

"Be', tienilo un secondo"
"Ehm...no, meglio di no...."
"Ma torno subito"
"Sì ma io nel frattempo che faccio...Questo piange..."
"Cullalo e cantagli una ninna nanna, vedrai che si calma"
"Ribadisco, meglio di no......"
"Qual'è il problema, non ne conosci una?"
"Esattamente l'opposto. Il problema è che la conosco e vorrei evitare di essere la causa delle future turbe di tuo figlio."



Mentre gli altri bambini si addormentavano sulle note smielate delle canzoncine dello Zecchino d' Oro, mammina mi faceva sentire questo:




La serie dei numeri (Branduardi '76)     

(Io adoro Branduardi sia chiaro. "Confessioni di un                                                                               malandrino" è una delle mie canzoni preferite di                                                                                   sempre . Anche quella di Caparezza non è niente                                                                                     male:))



E tu bel bimbo, bimbo mio dolce,      
dimmi, cosa vuoi che io ti canti?            
Cantami dei numeri la serie,                      
sino a che io oggi non la impari.   

"La prima strofa è carina e suggerisce pure finalità didattiche"

Unica è la morte,

"Ed eccoci qua..."

niente oltre, niente di più...                       
e due i buoi legati al carro,
e sono tre le parti del mondo,
quattro le pietre di Merlino,
che affilano le spade degli eroi.
Unica è la morte,
niente oltre, niente di più...
E sul cammino che il tempo fa
cinque finora sono le età,
e sono sei le erbe che
nel calderone il nano mescolerà...
E sette sono i soli, sette le lune,
otto sono i fuochi accesi a maggio,
attorno alla fontana sono nove
fanciulle che danzano alla luna...
Unica è la morte,
niente oltre, niente di più...
E dieci vascelli sono venuti
portandoci la guerra da lontano.
Undici guerrieri sono tornati
quand'erano in trecento a partire...
Unica è la morte,
niente oltre, niente di più...
E sul cammino che il tempo fa
cinque finora sono le età,
e sono dodici i mesi che
giorno per giorno, da sempre
segnando va.
E dodici ancora sono i segni
che tu puoi leggere nel cielo,
guerra tra di loro han dichiarato,
questa che ti canto sarà la fine.
Unica è la morte,
niente oltre, niente di più...
Allora la tromba suonerà,
avremo fuoco e tuono, pioggia e vento,
la serie dei numeri è finita,
per l'uno sai che non c'è serie:
Unica è la morte,
e due i buoi,
e tre la parti,
quattro le pietre,
cinque le età
e sei le erbe,
sette sono i soli,
sette le lune,
otto sono i fuochi
e nove le fanciulle,
ma dieci i vascelli,
undici i guerrieri,
dodici i segni,
dodici i mesi
e unica la morte,
da sempre madre del dolore.                   

 "Una tragedia greca...Cazzo fai ad addormentarti
    sereno..."



Nell' 80 nasce il mio secondo fratello maschio.
Il testosterone scorre potente nella mia famiglia e io ne sono la dimostrazione.
Mamma nel corso degli anni si è modernizzata e per il nuovo nato ha in serbo una canzoncina tutta speciale.
Parla di Sandman...

Fa più o meno così:

C'è un omino piccino piccino,
che va in giro soltanto la sera,                      
e cammina pianino pianino,                            
con in mano una lampada nera.
E' l'omino inventor del dormire,
che nel lungo ed oscuro cammino,
senza farsi veder ne' sentire,
porta il sonno ad ogni bambino...

"Un pensiero mi consola...Allora non ce l'aveva solo con me..."



Non ricordo bene cosa cantasse al secondogenito...
Ma ricordo che quando vidi i Goonies quella storia del ramo che si spezza e della culla che cade mi suonò vagamente familiare...

Mà... e poi dici che te so' venuta strana...


Un' ultima chicca per gli amanti delle ninne nanne:
Coscine di pollo...
Parliamone...

"Fate la nanna coscine di pollo,
la vostra mamma v' ha fatto un gonnello,
e ve l'ha fatto con lo smerlo intorno,
fate la nanna coscine di pollo"

Ma chi cazzo l'ha scritta...
E soprattutto in che lingua!



16 commenti:

Raziel ha detto...

hai ragione : ora ti si capisce un po' di più..









(ma giusto un po'.. ^^! )

Ed! - the webcomic ha detto...

si spiegano molte cose.


(tranne una: perchè non vivi in un ospedale psichiatrico.)
Parliamone.

TSUNAMI ha detto...

@raziel
^_^
Non è colpa mia...
Visto?!
Ora vai dalla Cri e chiedile che giustificazioni ha lei per essere com'è...
HA!

@Ed

Veramente ti ho detto che ho un giardino graaaaande grande con un sacco di animali per la pet therapy...
In effetti non ho fatto cenno agli omini vestiti di bianco...
Ops...

Federico Bertolucci ha detto...

E quella che fa: "Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do, lo darò alla befana che lo tenga una settimana, lo darò all'uomo nero che lo tenga un mese intero..." E poi non la so più, a questo punto probabilmente svenivo.

CRI ha detto...

hem... Mia nonna per farmi dormire mi cantava "Faccetta nera..."


va bene come giustificazione???

il DAVE ha detto...

XD
In effetti i bambini sono terribili,ma ala fine non sono più terribili ste filastrocche?
:asd:

TSUNAMI ha detto...

@Fede

E meno male che svenivi Federì...
La tua bimba ti ringrazierà fidati!!!!
baci

@Cri

...ottima direi...
Ehm...raziel, te l'ho gaà detto che sei l'uomo più fortunato della terra?

@il dave

No no....peggio i bambini...
:)
A proposito, matedì mi sa che sarò dalle tue parti!
ciao

RRobe ha detto...

HAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAH
T'amo Pio Bove :asd:

TSUNAMI ha detto...

@rrobe

Grazie caro:)
Sono la tua bestia selvaggia preferita:)
Ahahaha^_^

devitalizart ha detto...

sì forse si spiegano molte cose.. ma se ci mettiamo a spulciare dentro gli armadi di ognuno di noi sai quanta robetta uscirebbe?

sei in buona compagnia tranquilla, tutti abbiamo dei genitori. e tutti i genitori devastano i figli. c'è poco da fare.

:*

buonanotte buonanottee fiorellinooooooo :D

Ed! - the webcomic ha detto...

vedo che l'altro giorno hai fatto la finta tonta...

vabbè... io lo dico:



Avete presente il corso di Fumetto dell'Accademia Disney pubblicato in fascicoli dalla DeAgostini?
Bene.
Procuratevi il numero 32.
:asd:



Ok, ora puoi cancellarmi dalla rubrica :D

IL GABBRIO ha detto...

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!! : D

Ho di meglio...

Quella lurida di mia madre mi ha confessato che da piccolissimo esplodevo a piangere ogni volta che sentivo una canzone, quella che faceva "Mamma, mormora la bambina..." Diceva che arricciavo il musetto per un pò e poi piangevo...e diceva che ero troppo carino...carino...CARINO?
Morale della favola: a tradimento mi metteva quella canzone giusto il tempo di farmi arricciare il muso...

Avrei preferito la tua ninna nanna!

TSUNAMI ha detto...

@Ed

...Eddino...
Vorrei essere un tantinino più lucida per risponderti...
Ti dice culo che sto ancora combattendo contro i postumi di ieri sera...
Madò che mal di testa...
Non ti cancellerò dalla rubrica...
Pensavo di cancellarti dalla faccia del mondo!!!
INFAMEEEEEE
Vado a farmi un'aspirina...
-__-°

@Gabbrio

Perversa anche tua madre^_^
Non è un caso che ci ritroviamo a chiaccherare in questa sede...
La rete è immensa ma ci siamo trovati...
Noi poveri esseri irrimediabilmente rovinati da un'infanzia atipica:)

Ed! - the webcomic ha detto...

pensavo di aprire un post sul blog per dirlo a tutti-proprio-tutti.

beh? perchè quella faccia? che stai nascondendo dietro la schiena? Se è un'ascia, ti avverto: sono allergico.
U_U

Fabrizio ha detto...

Ecco.
Ora non mi addormenterò più... :,-(

Fab

Angela Bondi ha detto...

aaahhh ecco ecco..non è colpa tua allora! XD